• Mer. Feb 21st, 2024

BIOLOGICO E SANO NON SONO NECESSARIAMENTE SINONIMI

Set 6, 2021

In molti ci chiediamo se valga davvero la pena acquistare e consumare cibi da agricoltura biologica. Esaminiamo insieme i pro e i contro di alimenti e prodotti biologici, analizzandone vantaggi e svantaggi.

Gli studi scientifici che attestano la superiorità nutrizionale degli alimenti biologici ormai sono innumerevoli, a fronte di una manciata di ricerche che sono invece di segno contrario.

Sappiamo tutti che i prodotti biologici sono tendenzialmente più sani, perché ricchi di principi nutritivi e poveri di sostanze nocive o comunque indesiderate e, molto spesso, possiedono anche il sapore “di una volta”.

Al di là di benefici nutrizionali e salutistici diretti, l’agricoltura biologica è inoltre un elemento fondamentale nel raggiungimento dell’obiettivo della sostenibilità ambientale delle pratiche agricole, ma dobbiamo fare attenzione a non trarci in inganno da soli, biologico e sano infatti  non sono necessariamente sinonimi.

Se è senza dubbio più salutare una mela biologica che una non bio, moltissimi cibi biologici, anche in vendita nei negozi di alimentazione naturale più rinomati, contengono componenti tutt’altro che sani: biscotti con oli vegetali di pessima qualità, prodotti a base di farine raffinate invece che integrali, dolciumi carichi di zucchero (biologico, però…) e via dicendo.

Ma, se è vero quanto sopra, è pur vero che è stato più volte dimostrato come frutta e verdura biologici siano più ricchi in nutrienti, come ad esempio una maggiore quantità di vitamina C, antiossidanti, calcio, ferro, cromo e magnesio.

Inoltre, la scelta di carni e uova biologiche diminuisce la nostra esposizione agli antibiotici ed agli ormoni sintetici che dagli animali passano all’uomo

Preferire quindi  gli alimenti biologici, seppur più costosi rispetto agli altri, ha quindi effetti benefici sia immediati che a lungo termine. Portare in tavola un pasto biologico è un ottimo modo per prendersi cura di se stessi e delle persone che ci stanno vicino. Pertanto, saper leggere correttamente le etichette rappresenta un atto di responsabilità verso il nostro benessere. Ci aiuta, infatti, ad impostare una sana alimentazione ed a prenderci cura di noi.

I 15 più “puri”

Questi sono i frutti e le verdure che, convenzionalmente, vengono coltivati con pochi o senza pesticidi chimici. Nel gruppo dei 15 più “puri” possiamo trovare:

  • mango, cipolla, papaya, piselli, patate dolci, funghi, cavolo, mais, melanzane, asparagi, avocado, kiwi, melograno ed il melone.

Un piccolo consiglio di benessere

Il succo di melone e mango è un potente alleato contro l’invecchiamento della pelle. Aiuta il processo di sintesi del collagene che garantisce luminosità all’incarnato.

Ingredienti:

½ Melone

1 Mango

2/3 Foglie di menta

Centrifugare i frutti e guarnire con la menta, gustare immediatamente.