• Mer. Feb 21st, 2024

LAVORATORI AUTONOMI DELLO SPETTACOLO – L’ESPERTO RISPONDE

Feb 10, 2022

Adriano da Roma

“Buongiorno, mi chiamo Adriano e scrivo da Roma. Sia io che mia moglie siamo lavoratori autonomi dello spettacolo e la mia attività cesserà a febbraio 2022, mentre mia moglie ha già cessato il 21/12/2021.Vorrei sapere a cosa abbiamo diritto”.    

Buongiorno Adriano, nella sua richiesta non ci ha fornito molte informazioni, perciò possiamo solo dirle che se l’attività di lavoro autonomo per lo spettacolo cesserà nel 2022, in presenza di almeno 15 giorni di contribuzione versata dal 01 gennaio dell’anno precedente alla cessazione dell’ultimo rapporto di lavoro autonomo fino alla data di presentazione della domanda, può presentare la nuova domanda di ALAS (la prestazione per i lavoratori autonomi dello spettacolo) entro 68 giorni dalla cessazione dell’attività, purché possegga determinati requisiti, che sono:             

  • assenza di rapporto di lavoro autonomo subordinato           
  • non essere titolare di trattamento pensionistico diretto
  • non essere titolare di reddito di cittadinanza né componente di un nucleo familiare che percepisce reddito di cittadinanza
  • non avere un reddito superiore a € 35.000 nell’anno civile precedente alla presentazione della domanda.

Riguardo sua moglie, invece, poiché la normativa prevede tale prestazione a seguito di cessazioni avvenute a decorrere dal 01/01/2022, purtroppo non potrà presentare domanda di ALAS.