• Mer. Feb 21st, 2024

ALBERI BIANCHI

Apr 28, 2022

Ecco la Primavera e il Trentino si tinge di bianco. Questo è il momento magico per attraversare la Strada del Vino, che accoglie una serie di eventi in cui vengono abbinati dei piatti della tradizione altoatesina ai tanti vini locali. Si può assaggiare l’asparago di Terlano, un ortaggio dal sapore elegante e delicato. Il terreno sabbioso e ricco di humus, grazie all’influenza dell’Adige, conferisce a questo tubero il suo sapore inconfondibile.

A certificarne l’origine è il sigillo di qualità “Margarete”. Ma il momento emblematico della primavera altoatesina è la fioritura dei meli. Si tratta del periodo più bello a livello visivo e olfattivo della stagione. Infatti, tra le fine di marzo e l’inizio di maggio i frutteti si tingono di bianco e rosa, grazie ai fiori che iniziano a sbocciare. Uno spettacolo suggestivo, ma che ha anche una sua importanza fondamentale per il futuro delle mele.

Il vero pericolo è il gelo. Il freddo, infatti, è il principale nemico delle mele nelle notti di primavere. Comunque esiste il servizio di allerta gelate. Ugualmente utile e bello è l’utilizzo delle candele. Queste vengono accese durante la notte tra i filari, sempre per impedire il congelamento dei fiori.

Un’ultima curiosità sulla fioritura dei meli riguarda il modo di presentarsi dei fiori. Questi non si presentano isolati, ma a gruppi. C’è un fiore, che ha una posizione centrale, che si chiama “capomazzetto” ed è quello che sboccia per primo. Attorno a questo, si sviluppano gli altri.

Gli alberi di mele del Trentino sono un binomio di bellezza e gusto da non perdere.