• Mer. Feb 21st, 2024

INVECCHIAMENTO ATTIVO E SICUREZZA STRADALE – UN BINOMIO VINCENTE

Mag 5, 2022

L’invecchiamento attivo e in salute è sicuramente un buon metodo per mantenersi giovani e sani più a lungo e questo influenza positivamente anche le prestazioni alla guida dell’automobile.

Come già sappiamo, la patente B viene rinnovata ogni 10 anni, ma dopo i 50 anni i tempi si accorciano della metà e diventano 3 dopo i 70 anni, per arrivare ai 2 dopo gli 80 anni.

Ognuno di noi vorrebbe trovarsi dietro al volante il più a lungo possibile e per farlo è necessario mantenersi in forma sin da giovani e in particolar modo quando si passano i fatidici “anta”.

Una formula vincente è: attività fisica e una sana alimentazione. L’attività fisica mantiene il corpo attivo e con i riflessi pronti e una dieta sana riduce il rischio di svariate patologie.

Ma vediamo quali accorgimenti sono necessari affinché i nostri nonni possano guidare in sicurezza e far stare tranquille le proprie famiglie.

  • Non mettersi alla guida con il brutto tempo. Controllare quindi le previsioni meteorologiche in anticipo.
  • Non usare lo smartphone – le distrazioni al volante sono assolutamente da evitare. Regola che comunque vale a tutte le età.
  • Fare regolari controlli della vista e dell’udito
  • Conoscere i farmaci assunti: alcune tipologie di farmaci possono compromettere la capacità di guidare. Si raccomanda quindi di leggere bene le avvertenze.
  • Evitare nei limiti del possibile di mettersi alla guida in condizioni potenzialmente pericolose.

Anche se bisogna riconoscere quando arriva il momento in cui è bene smettere di guidare, invecchiare attivamente e in salute è sempre e comunque un beneficio sia per noi stessi che per la collettività.