• Ven. Apr 12th, 2024

OVERSHOOT DAY – IN ITALIA E’ GIA’ ARRIVATO

Mag 20, 2022

Il nostro Paese è l’ottavo al mondo tra quelli che consumano di più. Davanti ci sono, tra gli altri, Stati Uniti, Francia e Germania .

La velocità di consumo di risorse da parte dell’Homo sapiens avanza con una voracità che emerge quando, una volta all’anno, ci si ritrova a fare i conti di quel che resta; proprio nulla, attualmente: l’umanità utilizza beni naturali in quantità che eccedono di gran lunga la biocapacità globale, ossia la capacità del Pianeta di rigenerare risorse (cibo, acqua, foreste, suolo…) per ogni suo abitante.

L’Overshoot Day per l’Italia è stato il 15 maggio. In questo giorno, infatti, il nostro Paese ha esaurito le risorse naturali disponibili per tutto il 2022, iniziando a consumare quelle dell’anno prossimo.

Si tratta ovviamente di un valore simbolico, che deve, però, farci riflettere sulla velocità con la quale sfruttiamo i beni della Terra. Per rendere il problema più concreto, basti pensare che se tutti gli abitanti del pianeta vivessero come noi italiani, servirebbero 2,7 Terre per arrivare alla fine dell’anno.

E’ quanto emerge dalla tabella del Global Footprint Network, organizzazione di ricerca internazionale che misura l'”Overshoot day”, l’impronta ecologica dei Paesi ovvero la domanda di risorse rispetto alla loro capacità di rigenerarsi.

Secondo i calcoli, l’umanità sta usando la natura 1,75 volte più velocemente di quanto la biocapacità del nostro pianeta possa rigenerarsi.

Overshoot day

I Paesi ad alto reddito e con un deficit ecologico elevato sono anche i principali consumatori di risorse: costituiscono il 14% appena della popolazione del pianeta, ma usano il 52% delle risorse rinnovabili disponibili.

Nel 1971 l’Overshoot day terrestre era caduto il 29 dicembre, l’equilibrio terrestre allora era ancora sostenibile.

La globalizzazione però ha portato la soglia gradualmente sempre più indietro. L’anno scorso la giornata fatidica è stata il 29 luglio.