• Mer. Feb 21st, 2024

BARCELLONA

Set 27, 2022

Seconda città della Spagna e capitale della Catalogna, è in grado di coniugare divertimento e cultura.

Città d’arte a cielo aperto (facile imbattersi mentre si passeggia nelle straordinarie  opere di Salvador Dalì, Antonio Gaudì e Pablo Picasso), racchiude in sé due anime: quella catalana, più spiccata, che la rende un centro geloso delle proprie tradizioni e della propria cultura, e quella più cosmopolita, perennemente aperta alle tendenze straniere.

Barcellona è antica e moderna allo stesso tempo, non solo nell’arte ma anche nel cibo, nel design e nello shopping. Non è raro, infatti, avere la sensazione di essere in un vecchio quartiere di pescatori e, girato l’angolo, in una moderna città olimpica (qui si svolsero i Giochi nel 1992). Una città fuori dagli schemi, incapace, più di ogni altra, di omologarsi.

La città è il centro di nuove tendenze nel mondo della cultura, della moda e della gastronomia. Combina la creatività dei suoi artisti e designer con il rispetto e la cura dei locali storici, che convivono con l’incanto e la tranquillità del centro storico, l’avanguardia dei quartieri più moderni e il ritmo urbano di una delle città più visitate del mondo.

Si può iniziare la visita facendo colazione nella zona più incantevole di Barcellona, il quartiere Gotico, per poi perderci tra i vicoli di quella che fu la Barcellona romana e medievale; percorrendo e ammirando plaça del Rei, la cattedrale, la chiesa di Sant Felip Neri, i palazzi della Generalitat e del Comune, o la chiesa di Santa María del Pi. Troverete angoli che sembrano usciti da una fiaba, come lo splendido Ponte del Bisbe che unisce la Generalitat alla Casa dels Canonges.

Da qui è possibile accedere alla via più famosa della città: La Rambla, 1.200 metri che nessuna persona che stia visitando Barcellona dovrebbe perdersi. Nel punto in cui La Rambla raggiunge il mare si trova l’iconico Punto panoramico di Colom, dov’è possibile salire per vedere Barcellona dall’alto.

Alla fine della Rambla si trova la zona nota come Port Vell (porto vecchio), fino ad arrivare alla spiaggia di Barceloneta. Si può prenotare un tavolo in uno dei ristoranti della zona specializzati in paella, fideuá (tipico piatto con pasta simile a spaghetti corti e pesce) e frutti di mare. Meglio ancora se è all’aperto, con vista mare.

La Sagrada Familia è l’attrazione turistica di Barcellona per eccellenza nonché la più visitata di tutta la Spagna: ogni anno attira quasi 3 milioni di visitatori. Capolavoro indiscusso del geniale architetto Antoni Gaudí, l’artista che con le sue opere ha rimodellato l’immagine e l’identità di Barcellona, questa originalissima chiesa, che rievoca in chiave modernista le cattedrali gotiche medievali, è in costruzione da oltre 130 anni e ancora non è possibile prevedere la data in cui verranno ultimati i lavori.

Altri luoghi da visitare sono il coloratissimo Park Güell, sempre di Gaudì, la splendida fontana magica di Montjuic, con i suoi giochi d’acqua ed i musei dedicati a Picasso e Mirò.

A Barcellona non ci si annoia mai e una volta lasciata la città viene subito voglia di tornarci.