• Lun. Apr 15th, 2024

LEGGE DI BILANCIO 2023: LE MISURE

Nov 24, 2022

Il Consiglio dei ministri, ha approvato il 21 novembre, il disegno di legge di bilancio per l’anno 2023 e il bilancio pluriennale per il triennio 2023-2025.

Il valore delle misure contenute nella manovra di bilancio 2023 è di quasi 35 miliardi di euro. 

Vediamo di seguito le principali:

CARO ENERGIA

E’ confermata l’eliminazione degli oneri impropri delle bollette, rifinanziato fino al 30 marzo 2023 il credito d’imposta per le imprese piccole e le attività come bar, ristoranti ed esercizi commerciali che salirà dal 30% al 35%. Per le imprese energivore e gasivore dal 40% al 45%. Prevista per le imprese la possibilità di rateizzare le bollette fino 36 mesi.

FAMIGLIA

Bonus sociale bollette
Bonus sociale bollette confermato per le famiglie più fragili. La soglia Isee viene innalzata da 12.000 a 15.000 euro.

Contrasto all’inflazione

Iva ridotta dal 10 al 5% per i prodotti per l’infanzia e l’igiene intima femminile. Prevista l’istituzione di un fondo destinato alla “Carta Risparmio Spesa” gestita dai Comuni, per chi possiede redditi fino a 15 mila euro. La misura è volta all’acquisto di beni di prima necessità presso i punti vendita che aderiscono all’iniziativa.

Assegno unico

Per il 2023 assegno unico per famiglie con 3 o più figli. Sarà maggiorato del 50% per il primo anno, e di un ulteriore 50% per le famiglie composte da 3 o più figli. L’assegno per i disabili è confermato.

Taglio cuneo fiscale

Per i lavoratori dipendenti a basso reddito il taglio è fino al 3%. Per i redditi fino a 35.000 euro è previsto l’esonero contributivo del 2%; del 3% per i redditi fino a 20.000 euro. Il beneficio sarà tutto a favore dei lavoratori.

Premi di produttività
Meno tasse per i premi di produttività ai dipendenti, con aliquota al 5% fino a 3.000 euro.

Assunzioni

Aiuti alle assunzioni a tempo indeterminato con una soglia di contributi fino a 6 mila euro per chi ha già un contratto a tempo determinato (in particolare per le donne under 36), nonché per i percettori del RDC.

Acquisto prima casa
Agevolazioni prorogate per il 2023 per acquisto prima casa (giovani under 36).

Congedo parentale
Previsto un mese in più di congedo facoltativo e retribuito, utilizzabile fino ai sei anni di vita del figlio.

PENSIONI

Stop alla Legge Fornero. Arriva un nuovo schema di anticipo pensionistico per il 2023 che consentirà di andare in pensione con 41 anni di contributi e 62 anni di età (quota 103). Per chi invece decide di continuare a lavorare, rifinanziato bonus Maroni che prevede una decontribuzione del 10%.

Opzione Donna
Prorogata per il 2023 con alcune modifiche: a 58 anni con due figli o più, a 59 anni con un figlio, a 60 per gli altri casi. “Opzione donna” è riservata a particolari categorie: caregiver, lavori gravosi, disabili.

Ape sociale
Confermata anche per il 2023 l’Ape sociale per i lavori usuranti.

Indicizzazione pensioni
Prevista una rivalutazione del 120% del trattamento minimo.

Reddito di cittadinanza
Dal 1 gennaio 2023 alle persone tra 18 e 59 anni (abili al lavoro ma che non abbiano nel nucleo disabili, minori o persone a carico con almeno 60 anni d’età) è riconosciuto il reddito nel limite massimo di 8 mensilità invece delle attuali 18 rinnovabili. Previsto inoltre un periodo di sei mesi di partecipazione a un corso di formazione o riqualificazione professionale. In mancanza, il beneficio del reddito decade come nel caso in cui si rifiuti la prima offerta congrua. Il reddito di cittadinanza sarà abrogato il 1° gennaio 2024 ma sostituito da una nuova riforma.

Tetto al contante
Dal 1° gennaio 2023 la soglia per l’uso del contante salirà da 1.000 a 5.000 euro.

Carburanti

Dal 1° dicembre 2022 lo sconto diminuisce: sulla benzina e il gasolio passa da 0.25 centesimi per litro a 0.15 centesimi, per il gpl da 0.085 per kg a 0.051. La riduzione degli sconti non riguarda gli autotrasportatori che possono contare su altri regimi agevolati.