• Lun. Apr 15th, 2024

CONTRIBUTI COLF E BADANTI: NUOVE FASCE DI RETRIBUZIONE

Feb 8, 2023

L’Inps con la Circolare n° 13 del 2 febbraio 2023, comunica le nuove fasce di retribuzione su cui calcolare i contributi per i collaboratori domestici relativi al 2023.

Restano in vigore:

  • esonero dal versamento dei seguenti contributi: CUAF (Cassa unica assegni familiari):  0,48%, maternità 0,24%, disoccupazione 0,28%, (articolo 1, commi 361 e 362, della legge 23 dicembre 2005, n. 266 (legge Finanziaria 2006), dal 1° gennaio 2006 ai datori di lavoro domestico tenuti al versamento della contribuzione per il finanziamento degli assegni per il nucleo familiare alla gestione di cui all’articolo 24 della legge 9 marzo 1989, n. 88
  • esonero dal versamento del contributo CUAF pari allo 0,8% (se il contributo CUAF è dovuto in misura superiore allo 0,8%) oppure pari allo 0,4% a valere sui versamenti di altri contributi sociali, prioritariamente sui contributi di maternità e disoccupazione (se il contributo CUAF è dovuto in misura inferiore allo 0,8%), in base all’art. 120 della L. 23 dicembre 2000, n. 388 (legge Finanziaria 2001).

Viene confermata quindi la minore aliquota contributiva dovuta per l’Assicurazione Sociale per l’Impiego (ASpI) dai datori di lavoro soggetti al contributo CUAF.

Al datore di lavoro che assume a tempo determinato, viene applicato il contributo addizionale previsto dall’art. 2 comma 28, della legge 28 giugno 2012, n. 92 che equivale all’1,40% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali (retribuzione convenzionale).

Questo contributo non viene applicato per le assunzioni a termine in sostituzione di lavoratori assenti.

Per quanto riguarda gli importi prima di tutto è importante capire quante ore settimanali lavora il collaboratore domestico:

  • per meno di 24 ore a settimana, il contributo viene distinto su tre fasce di retribuzione,
  • per almeno 24 ore a settimana, il contributo è fisso per le ore complessive retribuite.

Rimandiamo alla circolare dell’Inps per gli approfondimenti in questo link

Di seguito le modalità di pagamento dei contributi colf e badanti:

  • bollettino MAV inviato dall’Inps;
  • circuito “Reti Amiche”;
  • online, utilizzando la modalità “Pagamento immediato pagoPA” con carta di credito o debito, con prepagata oppure con addebito in conto;