• Lun. Apr 15th, 2024

IL FEGATO COMPUTERIZZATO

Ott 9, 2023

Uno strumento che aiuta a comprendere come gli effetti dei medicinali variano tra uomini e donne.

I ricercatori della University of Virginia Health hanno sviluppato un nuovo potente strumento per comprendere in che modo i medicinali influenzano la salute di uomini e donne.

Stiamo parlando di una specie di fegato computerizzato che contribuirà non solo a comprendere meglio l’azione dei diversi medicinali in uomini e donne, ma anche allo sviluppo di farmaci più sicuri ed efficaci in un futuro prossimo.

Maschi e femmine non reagiscono allo stesso modo ai medicinali. E questo sia per quanto riguarda l’efficacia, che per gli effetti collaterali. È ormai un fatto noto che le donne risentono di più problemi al fegato a causa dei farmaci. Allo stesso tempo, però, l’altra metà del cielo è sottorappresentata nelle sperimentazioni farmaceutiche. Un problema che, secondo gli scienziati americani, si può bypassare con l’aiuto della tecnologia.

Il team dell’Uva Health ha sviluppato sofisticate simulazioni al computer di organi epatici maschili e femminili, utilizzandole poi per individuare le differenze legate al genere nel modo in cui i tessuti vengono influenzati dai farmaci.

Il nuovo modello ha già fornito informazioni preziose sui processi biologici che avvengono nel fegato, organo responsabile dell’eliminazione delle sostanze tossiche, e questo sia negli uomini che nelle donne. Inoltre, questa soluzione rappresenta anche un nuovo potente strumento per lo sviluppo di farmaci, contribuendo a far sì che i nuovi medicinali non causino effetti collaterali dannosi, finora sottovalutati proprio a causa della minor presenza femminile all’interno delle sperimentazioni.

Prima di sviluppare il loro modello, i ricercatori hanno esaminato il sistema di segnalazione degli eventi avversi della Food and Drug Administration per valutare la frequenza dei problemi al fegato per uomini e donne. Gli scienziati hanno visto così che le donne segnalavano gli eventi avversi legati al fegato più spesso rispetto agli uomini.

Pertanto le nuove simulazioni epatiche hanno fornito importanti indicazioni su come i farmaci condizionano il tessuto di maschi e femmine in modo differente, permettendo ai ricercatori di capirne il motivo.