• Mer. Giu 26th, 2024

ASSEGNO UNICO UNIVERSALE 2024

Gen 3, 2024

Le domande per l’Assegno Unico Universale (AUU) 2024, non sono soggette a onere di decadenza annuale, come da circolare INPS n. 132 del 15 dicembre Quindi quelle già presentate varranno anche per le annualità successive, rammentando che è necessario comunicare eventuali variazioni (es.: nascita figlio).

Pertanto non sarà necessario ripresentare una domanda di AUU per il 2024, a meno che non si trovi nello stato di “decaduta”, “rinunciata”, “respinta” o “revocata”.

Ai fini dell’erogazione dell’importo AUU sulla base della soglia ISEE 2024 sarà necessario presentare una nuova dichiarazione ISEE. Nel caso in cui l’ISEE non venisse presentato o riporti delle “difformità”, l’importo AUU sarà erogato per la soglia minima da Marzo 2024. Qualora l’ISEE venisse presentato entro Giugno 2024, verranno corrisposti gli arretrati ricalcolati dal mese di Marzo 2024.

L’INPS, in collaborazione con la Banca D’Italia, ha comunicato le date dei pagamenti dell’AUU in corso di pagamento che non abbiano subito variazioni:

  • 17, 18, 19 Gennaio 2024
  • 16, 19, 20 Febbraio 2024
  • 18, 19, 20 Marzo 2024
  • 17, 18, 19 Aprile 2024
  • 15, 16, 17 Maggio 2024
  • 17, 18, 19 Giugno 2024

Il pagamento della prima rata della prestazione avverrà di norma nell’ultima settimana del mese successivo alla presentazione della domanda. Nella stessa data sarà accreditato anche l’importo delle rate spettanti nell’ipotesi in cui l’assegno sia stato oggetto di un conguaglio, a credito oppure a debito.