• Mar. Giu 25th, 2024

BONUS IDRICO – A BREVE LA SCADENZA

Giu 13, 2022

Chi è ancora interessato a presentare domanda per ottenere il bonus idrico (DM n. 395 del 27/9/2021), ha tempo fino al 30 giugno. Collegandosi al sito del Ministero della Transizione Ecologica nell’apposita sezione (https://www.bonusidricomite.it/home), sarà possibile accedere al rimborso.

Ancora una quindicina di giorni, quindi, per potersi avvalere del rimborso delle spese sostenute nel 2021. Per inoltrare la domanda, è necessario essere in possesso dello Spid, con livello di sicurezza 2, oppure con la carta d’identità elettronica.

Chi ha sostenuto delle spese per interventi di efficientamento dei consumi idrici nel periodo tra il 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021, potrà richiedere un rimborso fino a 1000 euro.

Le rubinetterie vecchie aumentano lo spreco di acqua

Il bonus può essere richiesto per le seguenti tipologie di spesa:

  • la fornitura e la posa in opera di vasi sanitari in ceramica con volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri e relativi sistemi di scarico, compresi le opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti;
  • la fornitura e l’installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto;
  • soffioni doccia e colonne doccia con valori di portata di acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto, compresi le eventuali opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti.

Il bonus idrico è una misura messa in atto dal Governo con la legge di Bilancio 2021, appositamente voluta per aiutare i cittadini a risparmiare più acqua. A volte rubinetterie datate e malridotte possono aumentarne lo spreco.