• Mer. Giu 26th, 2024

BONUS STAGIONALI E PART TIME

Dic 12, 2023

PER RICHIEDERLO C’E’ TEMPO FINO AL 15 DICEMBRE

Indennità una tantum di 550 euro a favore dei lavoratori a tempo parziale ciclico

Il decreto Anticipi (decreto-legge 18 ottobre 2023, n. 145) conferma l’indennità anche per il 2023 e specifica che l’indennità 2022 è riconosciuta ai titolari di tutti i rapporti di lavoro part-time (verticali, misti o orizzontali) purché caratterizzati da una sospensione ciclica dell’attività lavorativa di almeno un mese continuativo, complessivamente non inferiore a sette settimane e non superiore a 20 settimane.

Chi rientra nella categoria dovrà fare in fretta: la domanda si è aperta il 13 novembre 2023 e la piattaforma Inps per inviare l’istanza chiuderà il prossimo 15 dicembre 2023.

Come dall’art. 18 del Decreto Anticipi in questione, per accedere al Bonus part time i lavoratori devono obbligatoriamente essere:

  • lavoratori dipendenti di aziende private titolari di un contratto di lavoro a tempo parziale ciclico nel 2022, che preveda periodi non interamente lavorati di almeno un mese in via continuativa, e complessivamente non inferiori a 7 settimane e non superiori a 20 settimane, dovuti a sospensione ciclica della prestazione lavorativa e
  • che, alla data della domanda, non siano titolari di altro rapporto di lavoro dipendente ovvero percettori della Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI) o di un trattamento pensionistico.
  • L’indennità è rivolta solo ai lavoratori dipendenti da datori di lavoro privati.

Inoltre fino al 15 dicembre è possibile inviare anche le richieste di accesso alla prima edizione, quella del 2022. Quindi, chi non aveva mai fatto domanda o si era visto rigettare la richiesta perché non rientrava nella nuova definizione fornita quest’anno dall’Inps per la platea degli aventi diritto, può rifarsi avanti.

Per richiedere il bonus si deve presentare domanda esclusivamente in via telematica sul sito dell’INPS, tramite Spid, Carta d’identità elettronica o Carta nazionale dei servizi, oppure rivolgendosi al proprio Patronato di fiducia.