• Ven. Giu 21st, 2024

SIGNIFICATO E ORIGINI DI UNA FESTA ANTICHISSIMA.

L’origine di questa festa sembra risalga al II secolo d.C.

In Italia, l’Epifania è celebrata con molte usanze e tradizioni popolari. La notte dell’Epifania è ritenuta magica: si dice che gli animali parlino nelle stalle e nei boschi circostanti.

Ogni regione ha le sue leggende e usanze di varia origine ma la figura popolare certamente più famosa e anche misteriosa è quella della Befana.

Immagine di Freepik

L’origine della figura della Befana risale a tempi antichissimi. In passato, la Befana era associata alla figura della dea romana Strenia, protettrice dei nuovi inizi e delle stagioni agricole. Con l’avvento del cristianesimo, la figura della Befana fu assimilata alla figura della strega che, secondo la leggenda, avrebbe rifiutato di offrire ospitalità ai Magi durante il loro viaggio verso Betlemme. Dopo essersi pentita del suo gesto, la Befana avrebbe iniziato a cercare il Bambino Gesù per poterlo adorare, portandogli in dono dolci e giocattoli.

La vecchietta che durante l’anno abita nelle caverne e che a cavallo di una scopa magica porta i regali la notte tra il 5 e il 6 gennaio. La Befana, vestita di stracci, si dice scenda per i camini o, date le moderne case di città, giù dalle cappe. Questa porta doni e dolciumi ai bambini buoni e carbone invece a quelli che sono stati cattivi.

A Roma, l’usanza della befana è molto sentita, dove si narra abiti a Piazza Navona e precisamente sui tetti dei palazzi. Ogni anno per le feste di Natale, questa meravigliosa piazza si riempie di bancarelle che vendono dolciumi, giocattoli, addobbi natalizi, presepi artigianali e prodotti tipici natalizi.

Il mercatino della Befana, a Roma, è ritenuto un’istituzione, tra l’altro amatissima dai romani di qualsiasi età che da oltre 200 anni gironzolano tra le bancarelle per cercare un regalo originale.

Immagine di Freepik