• Mar. Giu 25th, 2024

ESTATE: COME CONSERVARE AL MEGLIO GLI ALIMENTI IN FRIGORIFERO

Lug 22, 2022

D’inverno il cibo si conserva meglio rispetto all’estate. Questo è risaputo, poiché le alte temperature insieme ad alti tassi di umidità, permettono il proliferarsi di muffe e batteri. E’ fondamentale quindi, riservare qualche attenzione in più alla conservazione del cibo quando fa particolarmente caldo.

Il frigorifero è essenziale sia nei mesi invernali che in quelli estivi. Con le temperature in rialzo però è importante saperlo usare correttamente. Il Ministero della Salute pubblica un decalogo su come utilizzarlo al meglio.

Le temperatura si diversifica a seconda dei ripiani. Il caldo tende a salire, quindi le parti più fresche sono quelle a partire dal basso, subito dopo il cassetto della verdura e la parte meno fredda si trova nelle mensole dello sportello.

Scadenza degli alimenti. E’ importante rispettare la data di scadenza indicata sulla confezione.

Come detto in precedenza, ogni ripiano del frigorifero ha una temperatura diversa.

  • Il ripiano più basso è indicato per conservare carne e pesce.
  • Quello centrale invece è per le uova, i latticini e i dolci a basse di creme e panna.
  • Le mensole dello sportello sono adatte a conservare bibite, burro, etc che hanno bisogno solo di essere refrigerate.
  • Il Cassetto in basso è indicato per frutta e verdura che si deteriorano più rapidamente

I frigoriferi di nuova generazione hanno comunque sistemi di refrigerazione diversi, è bene consultare il libretto delle istruzioni per avere indicazioni precise e corrette sulla gestione degli scomparti interni.

Il freezer

Il congelatore può mantenere gli alimenti freschi, consentendoci di averli sempre a portata di mano.

Le due fasi più delicate sono quelle del congelamento e dello scongelamento.

Per congelare i cibi già cucinati è bene farli raffreddare per almeno due ore a temperatura ambiente. Per lo scongelamento cuocere il cibo in acqua bollente o altrimenti lasciarlo scongelare in un ripiano del frigorifero almeno una notte prima del consumo.

Non è consigliato, specie per gli alimenti di origine animale, scongelarli a temperatura ambiente. La regola di igiene però non deve mai venire meno. Pulire il frigorifero regolarmente con acqua e aceto aiuta a prevenire i batteri che potrebbero contaminare gli alimenti.