• Gio. Giu 13th, 2024

FRIGORIFERO: AD OGNI CIBO IL SUO SCOMPARTO

Gen 4, 2024

Non tutti sanno che il frigorifero è diviso in zone con temperature diverse: ognuna serve a conservare meglio certi tipi di alimenti. È fondamentale quindi capire qual è la giusta posizione dei cibi all’interno di questo elettrodomestico per sfruttarlo al meglio e godere di tutti i vantaggi che comporta.

Gli esperti offrono alcuni consigli per posizionare correttamente i cibi nel frigorifero e garantire una buona conservazione.

Eccone alcuni:

  1. Zona alta: Questa zona del frigorifero è meno fredda rispetto alle altre, quindi si presta bene per conservare formaggi, i salumi affettati ma sottovuoto e lo yogurt.
  2. Sportello: Nelle mensole all’interno dello sportello del frigorifero la temperatura è più bassa e quindi vanno bene i cibi che hanno bisogno di una leggera refrigerazione, vino, succhi di frutta, sale e burro.
  3. Ripiano medio: La temperatura qui è di circa 4°, possiamo quindi riporre tranquillamente uova, latticini, torte farcite con creme fresche, ricotta e panna. Inoltre anche cibi cotti come carne, pesce, paste al forno ma anche formaggi e salumi affettati aperti e non quelli sottovuoto.
  4. Ripiano basso: Qui la temperatura è più bassa e quindi si possono tranquillamente conservare cibi facilmente deperibili come la carne, il pesce, il pollo crudo.
  5. Cassetti: Collocati nella parte bassa del frigo, ci si può conservare la verdura e la frutta; è sempre consigliato però riporle in sacchetti di carta così da evitare che si possa formare condensa o umidità.

E’ importante, inoltre, non caricare eccessivamente il frigorifero e disporre gli alimenti lontano dalle pareti per consentire un’adeguata circolazione dell’aria. Proteggere sempre il cibo in contenitori o fogli di carta per evitare la diffusione di germi potenzialmente nocivi.