• Mar. Giu 25th, 2024

IL RICICLO DELL’ALLUMINIO

Mag 16, 2023

La complessità della lavorazione e il prezzo dell’energia sono i due fattori che rendono fondamentale il riciclo dell’alluminio.

Riciclare l’alluminio così come gli imballaggi in acciaio fa bene non solo all’ambiente, ma anche all’economia: ecco perché è molto importante smaltire correttamente gli utensili e gli oggetti realizzati con questi materiali.

L’alluminio è un metallo molto versatile e riciclabile, che offre numerosi vantaggi ambientali ed economici. L’alluminio può essere riciclato al 100% e all’infinito, senza perdere le sue proprietà e qualità.

Il riciclo dell’alluminio permette di risparmiare il 95% dell’energia necessaria a produrlo dalla materia prima, riducendo le emissioni di gas serra e il consumo di risorse naturali.

L’alluminio riciclato viene impiegato in diversi settori, come l’automobilistico, l’edilizia, i casalinghi e gli imballaggi.

I numeri del risparmio sono notevoli: se per produrre 1 kg di alluminio primario servono 15 kWh, per l’alluminio secondario ne bastano 0,75, con la conseguenza che sempre più oggetti di uso comune sono realizzati con materiale riciclato.

È il caso dell’industria automobilistica, dove il 90% dell’alluminio utilizzato per produrre i cerchioni è riciclato, così come il 30% di quello utilizzato nella realizzazione di pistoni e cilindri e il 40% di quello impiegato per la struttura complessiva dell’auto.

Per altri oggetti le percentuali sono ancora maggiori: le caffettiere prodotte in Italia sono ormai fatte al 100% di alluminio riciclato, mentre per le pentole siamo al 90% .

Le lattine sono fondamentali nel riciclo dell’alluminio: ne servono 3 per realizzare una montatura per occhiali, 37 per una caffettiera, 130 per un monopattino, 800 per una bicicletta.

In Italia, il riciclo dell’alluminio è una realtà consolidata e in crescita, è prima in Europa e terza nel mondo per capacità di recupero di questo metallo, grazie al contributo dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni.

Con il 70% tra quota di riciclo e quota avviata al recupero energetico (ai termovalorizzatori) rispetto al fabbisogno industriale, il nostro Paese ha evitato emissioni per 370.000 tonnellate di CO2 equivalente e risparmiato energia pari a 160.000 tonnellate di petrolio equivalente. 

L’alluminio è quindi un materiale ecologico, sostenibile ed eterno, che contribuisce allo sviluppo di un’economia circolare.