• Ven. Giu 21st, 2024

RATEAZIONE ORDINARIA

Set 22, 2023

COME METTERSI IN REGOLA CON IL FISCO E LE CARTELLE ESATTORIALI

Chi non è riuscito, entro il 30 giugno, a presentare la domanda di adesione alla definizione agevolata, non potrà sanare la propria posizione con il fisco. Comunque sia, anche se la possibilità di aderire alla rottamazione sia sfumata, la cartella esattoriale dovrà essere saldata, pena sanzioni serie come il pignoramento, il fermo amministrativo o l’ipoteca.

Il caso riguarda anche chi ha presentato istanza all’Agenzia delle Entrate poiché potrebbe ricevere anche una risposta negativa.

Inoltre, la rottamazione non permette molta flessibilità. Se si paga il fisco con un ritardo maggiore di 5 giorni o se si omette un pagamento, si incorre alla decadenza del beneficio.

Nel caso quindi, sussiste la mancata adesione alla rottamazione o alla decadenza della stessa la soluzione potrebbe essere la Rateazione Ordinaria.

La rateazione ordinaria è una soluzione per sanare la propria situazione con il Fisco senza aderire alla rottamazione o in caso di decadenza della stessa. Sebbene non si abbia diritto agli sconti previsti dalla definizione agevolata, si ha la possibilità di avere una maggiore flessibilità nel corso del pagamento delle rate.

La rateazione ordinaria viene concessa dall’Agente della riscossione, ai sensi dell’art. 19 del DPR 602/73, ai soggetti che ne fanno richiesta, in base alla soglia di debito ed alle condizioni economiche dichiarate o documentate.

Per ulteriori informazioni sulla rateazione ordinaria e per conoscere la procedura e la modulistica necessarie, si può consultare il seguente link .