• Gio. Feb 29th, 2024

LA SCUOLA IN OSPEDALE

Apr 27, 2023

Nell’anno 2021-2022 sono stati più di quarantamila gli studenti che hanno frequentato la scuola in ospedale iniziativa che nasce in Italia negli anni Cinquanta quando in alcuni reparti pediatrici sono state aperte delle sezioni di scuole speciali per fornire un sostegno didattico ai piccoli pazienti.

Da quel momento in poi le scuole negli ospedali pediatrici si sono moltiplicate e oggi si contano più di 250 sezioni ospedaliere. Si accompagna a questo tipo un altro modo di imparare: l’istruzione domiciliare che può essere attivata in caso di degenza casalinga superiore a trenta giorni. In generale l’istruzione domiciliare è svolta dagli insegnanti della classe di appartenenza dello studente.

Quindi ben prima della pandemia, gli strumenti della didattica a distanza e della didattica integrata digitale erano già noti e utilizzati dai docenti ospedalieri.

Ma i finanziamenti dedicati a questi servizi indispensabili sono stati ridotti negli ultimi anni e anche l’attenzione verso quest’area educativa non è valorizzata come meriterebbe. Inoltre la scarsa conoscenza delle opportunità del servizio è un altro problema, infatti gli stessi dirigenti scolastici non ne conoscono l’esistenza o non sanno come attivarsi.

Comunque portare a un ragazzo malato la scuola significa non solo ristabilire il contatto con il mondo ma anche ridargli la speranza di vita, ovvero la consapevolezza di potercela fare.

Tutto ciò, però, deve entrare nell’immaginario collettivo ed oggi molti aspetti pratici potrebbero essere superati attivando le nuove tecnologie con cui i docenti hanno imparato ad avere maggior dimestichezza.