• Mer. Feb 21st, 2024

GIORNATA MONDIALE DELLA BIODIVERSITA’

Mag 23, 2023

Il tema di quest’anno è: dall’accordo all’azione: ricostruire la biodiversità.

Il 22 maggio si celebra la Giornata Mondiale della Biodiversità, un appuntamento che ricorda l’importanza di lottare per la salvaguardia della vita sulla Terra.

La biodiversità è l’insieme di animali, piante, funghi e microorganismi che popolano il nostro pianeta. Una tale moltitudine di esseri viventi rappresenta dunque un patrimonio inestimabile, in quanto tutte queste specie, vivendo tra di loro, creano un equilibrio fondamentale non solo per la Terra per come la conosciamo, ma anche per la nostra stessa esistenza.

La biodiversità è l’insieme di animali, piante, funghi e microorganismi che popolano il nostro pianeta.

Senza biodiversità infatti non avremmo cibo e acqua a sufficienza, non esisterebbero più ecosistemi adatti a far prosperare le nostre civiltà né risorse grazie alle quali progredire e migliorare il nostro futuro.

La salvaguardia della biodiversità è indispensabile per ottemperare a molti degli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030.

Ecosistemi in salute sono necessari per la sicurezza alimentare e idrica, mantengono la natura e l’uomo in salute, consentono di mitigare i cambiamenti climatici, garantiscono la possibilità di lavoro dignitoso e di uno sviluppo sociale rispettoso dei diritti umani.

Il tema delle biodiversità, del suo valore e della sua salvaguardia deve diventare un tema centrale delle agende politiche internazionali, europee e nazionali, ma anche più diffuso tra i cittadini.

I dati sono allarmanti. Secondo la piattaforma intergovernativa per la scienza e la politica sulla biodiversità e i servizi ecosistemici circa 1 milione di specie animali e vegetali sono minacciate di estinzione. Molte di esse potrebbero estinguersi entro pochi decenni.

Il titolo di questo anno fa sperare in azioni concrete che vadano oltre le mere intenzioni ed i convegni a tema. Ed inoltre l’idea di ricostruire è centrale per la ricostituzione di un ecosistema più sano. Dunque non solo tutelare ma anche ricostruire.