• Ven. Apr 12th, 2024

DONNE IMPRENDITRICI IN LIEVE CRESCITA

Mar 20, 2024

Nel contesto italiano, il numero di donne imprenditrici ha registrato alcune tendenze interessanti:

Crescita Leggera: Nel 2021, le donne imprenditrici rappresentano il 30,0% degli imprenditori in Italia, con un totale di circa 1 milione e 460.000 donne coinvolte. Rispetto al 2015, c’è stata una leggera crescita della presenza femminile di circa 65 mila unità (+0,9%).

Età Media Inferiore: Le imprenditrici hanno un’età media più bassa (49 anni) rispetto ai loro colleghi maschi (52 anni), grazie a una componente più giovane tra le donne. Tuttavia, il forte squilibrio di genere persiste, soprattutto nella fascia di età superiore ai 50 anni.

Istruzione e Gap di Genere: Il 34,5% delle imprenditrici ha conseguito un titolo di studio terziario, rispetto al 23,4% degli uomini. È palese che l’istruzione superiore riduce il gap di genere.

Settore dei Servizi: La stragrande maggioranza delle imprenditrici opera nel comperto dei Servizi )90,7%), in cui le donne rappresentano poco più di un terzo (34,2%) del totale degli imprenditori del settore.

Assenza di Dipendenti: Quasi due imprenditrici su tre svolgono un’attività imprenditoriale senza dipendenti (64,8%). Questa caratteristica è particolarmente evidente tra le under 35 (72,8%) e le imprenditrici del Nord-Ovest.

Equilibrio di Genere a livello UE: Le donne rappresentano il 29,7% degli imprenditori italiani e il 30,6% degli imprenditori extra-UE operanti in Italia. L’incidenza sale al 42,5% tra gli imprenditori UE. Questo equilibrio di genere si osserva anche nelle diverse classi di dipendenti.

Inoltre, le statistiche rilevano che nel 2020 il numero delle donne imprenditrici in Italia è cresciuto de 62%, mentre nel caso degli uomini la crescita è stata solo del 27% rispetto al 2019.

Le donne imprenditrici stanno guadagnando terreno in Italia, ma c’è ancora spazio per ulteriori progressi verso una maggiore parità di genere nell’imprenditoria.

Immagine di freepik