• Dom. Mag 26th, 2024

L’OCCUPAZIONE FEMMINILE IN ITALIA È ANCORA TROPPO BASSA

Apr 10, 2024

Un dossier pubblicato dalla Camera dei Deputati mostra una situazione allarmante rispetto al resto d’Europa.

Scarsa partecipazione femminile: secondo i dati Eurostat, il tasso di occupazione delle donne italiane tra i 20 e i 64 anni nel quarto trimestre del 2022 era del 55% mentre la media dell’Unione europea si attestava al 69,3%.

Questo indica una partecipazione femminile al mercato del lavoro inferiore rispetto ad altri paesi europei.

Disparità di genere: Le donne italiane sono meno pagate, occupano posizioni lavorative più precarie e sono meno impegnate nel mercato del lavoro rispetto agli uomini. Inoltre, spesso sono escluse da alcune opportunità lavorative e sono le principali responsabili del lavoro di cura.

Differenza di occupazione: Attualmente, ci sono circa 9,5 milioni di donne occupate in Italia, mentre gli uomini occupati sono circa tredici milioni. Questo divario evidenzia una situazione in cui le donne sono ancora svantaggiate nel mondo del lavoro.

E’ importante affrontare queste sfide e promuovere una maggiore partecipazione femminile nel mercato del lavoro italiano. Solo attraverso politiche e strategie mirate possiamo ridurre questa disparità e creare un ambiente più equo per tutti.