• Dom. Mag 26th, 2024

LA PARITA’ DI GENERE NEL CAMPO DELLA RICERCA

Nov 10, 2023

Da uno studio della rivista “The Lancet Regional Health Europe”, esperte della Cattolica evidenziano che le situazioni peggiori sono proprio quelle del nostro paese.

Le donne sono la metà dei laureati e dei dottorati in Europa, ma abbandonano progressivamente la carriera accademica arrivando a costituire solo il 30% della forza lavoro nel mondo della ricerca, e appena il 26% dei professori ordinari, direttori o di centri di ricerca.

La situazione si presenta ancora più evidente nelle materie scientifiche. Ad esempio per le discipline umanistiche le donne occupano più del 30% delle posizioni apicali della carriera accademica, il dato precipita al 22% per le scienze naturali e al 17% per l’ingegneria e la tecnologia.  E dunque l’Italia rimane ancora indietro sulla parità di genere nel mondo della ricerca, attestandoci terzultimi in Europa.

Le barriere che ostacolano le donne nel mondo della ricerca sono diverse, cominciando dai pregiudizi ai cui si affiancano difficolta legate al mancato riconoscimento del lavoro femminile, come dimostra il persistente divario salariale tre uomini e donne, soprattutto nel settore primario, la presenza di solo il 29,8% di nomi femminili tra gli autori di articoli scientifici.

Tuttavia la difficoltà più importante è la conciliazione famiglia-lavoro che in tutte le professioni, produce effetti in maniera spropositata sulle donne, soprattutto dopo la maternità.

Il programma Horizon Europe dell’Unione Europea ha previsto un piano di gender equality, in cui l’uguaglianza di genere rappresenti un pilastro fondamentale nel mondo della ricerca. Molte università europee si stanno allineando con la realizzazione dei Piani di Ateneo.

Ne è un esempio l’Università Cattolica che ha attivato un piano di razionalizzazione e attivazione in ambito di pari opportunità, attraverso le componenti accademiche, amministrative, studentesche che a diverso titolo sono coinvolte sul tema delle pari opportunità.

Il Gender Equality è un documento focalizzato alla realizzazione di azioni e progetti che favoriscono la riduzione di asimmetrie di genere su 5 aree di intervento:

  1. Conciliazione lavoro-famiglia
  2. Equità di genere nelle posizioni di leadership e decisionali
  3. Equità di genere nel reclutamento e nella progressione di carriera
  4. Integrazione delle dimensioni di genere nella tematica di ricerca e insegnamento
  5. Prevenzione della discriminazione di genere