• Gio. Giu 13th, 2024

IL FASCINO INTRAMONTABILE DI VIENNA

Mar 22, 2022

Caffè storici, musei, mostre, balli: la capitale austriaca è più affascinante che mai.

Grandiosa e opulenta ma anche moderna, all’avanguardia e creativa. Vienna è una capitale dalle molteplici personalità: regina della scena artistica e musicale, protagonista di un passato imperiale e della storia mitteleuropea, oggi è tra le metropoli più vivibili al mondo.

Vienna è la città più grande dell’Austria, il centro dell’economia, della cultura e della politica del Paese. Corrisponde anche a una delle nove regioni austriache, la più piccola per estensione, ma quella che ha il maggior numero di abitanti. Merito di un’amministrazione attenta alle infrastrutture e al sociale, interessata al benessere culturale dei suoi abitanti: Vienna è una città che investe in creatività e sostenibilità.

Capitale dell’Impero Asburgico, patria della Secessione, Vienna è nota come la città dei sogni, qui si trova infatti la casa dello psicanalista Sigmund Freud, o come la città dei musicisti per aver ospitato molti tra i maggiori compositori del XVIII e del XIX secolo: Vivaldi, Paganini, Mozart, Haydn e Strauss. C’è chi la paragona a Parigi e chi la trova ancora più bella, splendidi palazzi, castelli e chiese fanno da cornice ad una città elegante e dal nobile passato. Vienna offre ai suoi visitatori complessi museali, giardini fioriti e un ricco calendario d’eventi. 

I locali di tendenza, l’isola del Danubio, la capitale fa godere momenti di cultura, svago, relax. Nella bella stagione vale la pena anche fare un salto al Prater, il grande parco pubblico della città, dov’è situata la ruota panoramica. In estate, sul canale del Danubio si allineano dozzine di bar da spiaggia e locali di tendenza dove mangiare e bere.

Tra le numerose cose da vedere ci sono senza dubbio il simbolo di Vienna, Il duomo di Santo Stefano, l‘Hofburg, uno dei più grandi palazzi imperiali esistenti al mondo, per secoli residenza degli Ausburgo, il Ring, il viale monumentale che racchiude il centro storico e il Castello di Schönbrunn, residenza estiva degli Asburgo.

C’è poi la Vienna tempio del palato. Imperdibile il Naschmarkt, il mercato dei sapori, punto d’incontro dei tanti gusti mitteleuropei. Sui banchi si vendono pasticceria, pani e salumi d’ogni genere, verdure , fiori, pesci freschi e affumicati, cibi etnici, spezie e goulasch fumante. Cioccolaterie e caffè completano il girotondo goloso attorno al mondo.

Infine le terme di Vienna. Le terme cittadine più moderne e grandi d’Europa trasformano in realtà tutti i sogni in fatto di wellness. Ecco perché Vienna stupisce chi la visita. Oggi combina in modo incomparabile gli sfarzi imperiali e la bellezza del liberty con un’aura trendy, attuale, innovativa. La città conserva con orgoglio chiese barocche e residenze aristocratiche, palazzi Jugendstil ed edifici modernisti costruiti all’epoca di Klimt, Freud, Schiele, Mahler. E accosta l’eleganza dei caffè a musei moderni, giardini ottocenteschi all’arte contemporanea, birrerie all’estro culinario dei nuovi ristoranti.