• Sab. Lug 20th, 2024

DETRAZIONI CANONI LOCAZIONE STUDENTI FUORI SEDE

Giu 17, 2024

Gli studenti universitari fuori sede possono beneficiare della detrazione al 19% sui canoni di locazione.

Se i canoni non sono pagati dallo studente ma da un familiare che abbia lo studente fiscalmente a carico, la detrazione spetta al familiare nei limiti che vedremo più avanti.

La detrazione nel 730/2024, riferita al periodo d’imposta 2023, riguarda:

  • contratti di locazione stipulati o rinnovati ai sensi della legge 431/98;
  • atti di assegnazione in godimento o locazione stipulati dagli studenti con enti per il diritto allo studio, università, collegi universitari riconosciuti, enti senza fine di lucro e cooperative;
  • contratti di ospitalità.

Per averne diritto è necessario possedere i seguenti requisiti:

  1. l’università (sia pubblica che privata) deve essere in un comune diverso e in una provincia diversa da quella di residenza dello studente e distante almeno 100 km. 
  2. l’immobile locato deve essere nello stesso comune dove si trova l’università o in comuni limitrofi.

Le detrazioni non spettano a chi frequenta: master (corsi post laurea), corsi di specializzazione e dottorati di ricerca.

La detrazione al 19% ha dei limiti:

  • non deve superare i 2.633 euro dei canoni pagati in ciascun periodo d’imposta, anche se i genitori abbiano a carico due figli all’università, titolari di due contratti diversi.
  • non ha validità per: le spese condominiali o di riscaldamento comprese nel canone, il deposito cauzionale, costi di intermediazione.

Hanno diritto alla detrazione anche gli studenti iscritti a istituti tecnici superiori (ITS) e ai nuovi corsi istituiti presso Conservatori di Musica e Istituti musicali pareggiati.

Immagine di freepik