• Gio. Giu 13th, 2024

INDENNITA’ UNA TANTUM PER PESCATORI AUTONOMI

Ott 21, 2022

Son un pescatore di acque interne da circa 15 anni, oltre ad essere un vostro affezionato lettore. Avrei necessità di conoscere i requisiti di accesso per richiedere l’Indennità una tantum in qualità di pescatore autonomo. Avrei diritto soltanto all’importo di 150 euro oppure potrei percepire anche i 200 euro? Ci sono dei limiti reddituali da rispettare? Grazie anticipatamente della risposta. (Adriano da Genova)

Gentile Adriano, grazie per averci inoltrato il suo quesito.

I pescatori di acque interne rientrano nella categoria dei lavoratori autonomi purché non lavorino alle dipendenze di terzi come concessionari di specchi d’acqua o di aziende vallive di pescicoltura.

Per la categoria dei pescatori autonomi è prevista l’indennità una tantum.

I lavoratori interessati devono far valere congiuntamente i seguenti requisiti:

  • Avere percepito un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro nel periodo d’imposta 2021.
  • Avere effettuato entro il 18 maggio 2022, per il periodo di competenza dal 1° gennaio 2020 e con scadenze di versamento entro il 18 maggio 2022, almeno un versamento contributivo, totale o parziale, alla gestione di iscrizione per la quale è richiesta l’indennità.
  • Non essere titolare di trattamenti pensionistici diretti alla data del 18 maggio 2022, data di entrata in vigore del decreto Aiuti.
  • Non essere percettore delle prestazioni di cui agli articoli 31 e 32 del decreto Aiuti (I lavoratori in questione non devono aver fruito del bonus una tantum 200 euro, riconosciuto ai lavoratori dipendenti, titolari di trattamenti pensionistici di qualsiasi forma, lavoratori domestici, titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, lavoratori stagionali a tempo determinato e intermittenti, lavoratori iscritti al fondo pensione lavoratori dello spettacolo, lavoratori autonomi occasionali privi di partita Iva iscritti alla Gestione Separata, lavoratori incaricati alle vendite a domicilio).

L’Indennità una tantum è incrementata di 150 europer i lavoratori autonomi e professionisti che, nel periodo d’imposta 2021, abbiano percepito un reddito complessivo non superiore a 20.000 euro. Percepiranno pertanto il bonus nella misura di 350 euroanziché nella misura di 200 euro.

Le ricordiamo che la procedura per richiedere il bonus in questione è attiva dalla data del 26 settembre 2022 fino al 30 novembre dello stesso anno.

Nel caso in cui avesse necessità di aiuto nella compilazione o nell’invio della richiesta può rivolgersi al suo patronato di fiducia.