• Sab. Lug 20th, 2024

NASPI INSEGNANTI PRECARI

Giu 28, 2024

Requisiti, importi e durata

La NASpI (Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego) è un ammortizzatore sociale che offre un’indennità di disoccupazione ai lavoratori dipendenti che perdono involontariamente il lavoro. Finite le scuole, gli insegnanti con un contratto di lavoro precario hanno terminato il loro incarico.

Possono comunque, in attesa di un nuovo contratto, richiedere la NASPI

Chi può richiederla

  • Gli insegnanti precari della scuola pubblica, anche se si sono svolte supplenze brevi, a condizione di aver maturato almeno 13 settimane di contributi nei quattro anni precedenti la presentazione della domanda.
  • Disoccupazione involontaria: aver perso involontariamente il lavoro, ad esempio a causa della scadenza di un contratto a termine o per licenziamento.
  • Per dimissioni volontarie per giusta causa.
  • Per neo mamme e neo papà che presentano le dimissioni da contratto a tempo determinato, nel periodo tutelato dal licenziamento.

Importo e durata

L’importo della NASpI dipende dalla retribuzione media degli ultimi quattro anni di lavoro. Se il salario medio è inferiore a 1.425,21 euro, l’importo è pari al 75% della retribuzione. Altrimenti, spetta il 75% di 1.425,21 euro, più il 25% della differenza tra la media ottenuta e la cifra soglia. L’importo mensile massimo della NASpI è di 1.550,42 euro. La durata dell’assegno varia in base alle settimane contributive.

La durata dell’assegno NASpI varia in base alle settimane contributive accumulate.

  1. Durata massima: La NASpI può essere erogata per un massimo di 24 mesi consecutivi.
  2. Settimane contributive: La durata effettiva dipende dalle settimane di contributi maturate nei quattro anni precedenti la richiesta. Ad esempio:
    • Se si sono accumulate 13-26 settimane di contributi, la NASpI dura 3 mesi.
    • Se si sono accumulate 27-52 settimane, la NASpI dura 4 mesi.
    • Se si sono accumulate oltre 52 settimane, la NASpI dura 6 mesi.

Come richiederla:

La domanda può essere presentata a partire dal giorno successivo alla scadenza del contratto. È necessario effettuare la richiesta in modalità telematica entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro.

Si può, pertanto, richiedere il trattamento NASpI direttamente sul portale INPS : autonomamente (tramite SPID, CIE, CNS) o tramite il proprio patronato di fiducia.

Immagine di gpointstudio su Freepik