• Sab. Lug 20th, 2024

RAPPORTO BIENNALE DI PARITA’ – PROROGA INVIO

Lug 10, 2024

Per le aziende pubbliche e private con più di 50 dipendenti, l’invio del rapporto sulla situazione del personale maschile e femminile è obbligatorio. L’invio, inizialmente previsto per il 15 luglio è stato prorogato al 20 settembre 2024.

Il rapporto, la cui legge di riferimento è l’art. 46 del Codice delle Pari opportunità, analizza la situazione del personale maschile e femminile all’interno dell’azienda, evidenziando eventuali disuguaglianze e misure adottate per promuovere la parità di genere.

Ecco a cosa serve:

Analisi della parità: Il rapporto raccoglie dati sulle differenze tra uomini e donne in termini di occupazione, stipendio, posizioni lavorative e altre variabili. Questo aiuta a identificare eventuali disuguaglianze di genere.

Misure correttive: Le aziende possono utilizzare i risultati del rapporto per adottare misure correttive. Ad esempio, se emergono differenze salariali ingiustificate, l’azienda può prendere provvedimenti per ridurle.

Conformità legale: La compilazione del rapporto è un obbligo legale per le aziende con oltre 50 dipendenti. Rispettare questa scadenza è importante per evitare sanzioni.

Trasparenza: Il rapporto promuove la trasparenza e la responsabilità aziendale riguardo alla parità di genere.

Per accedere al modello telematico per la compilazione del rapporto biennale sulla parità di genere, è necessario seguire i seguenti passaggi:

  • accedere al Portale ServiziLavoro del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, tramite registrazione oppure, se si è già registrati, utilizzarele proprie credenziali. Cercare la sezione dedicata al rapporto sulla parità di genere . Compilare il modello telematico con le informazioni richieste. Una volta completato, inviare il rapporto tramite il portale.

Immagine di gpointstudio su Freepik