• Sab. Lug 20th, 2024

ASSEGNO DI INCLUSIONE

Giu 13, 2024

PERCHE’ A VOLTE VIENE SOSPESO.

L’Assegno di inclusione (ADI) può venire sospeso per determinati motivi. Ecco cosa potrebbe essere accaduto:

Verifica del nucleo familiare: L’INPS sta effettuando controlli sul nucleo familiare per verificare se quanto indicato nell’ISEE corrisponde alla realtà. Potrebbe esserci una discordanza tra il nucleo familiare dichiarato nell’ISEE e i dati dell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr). Se è così, bisognerà attendere e sperare che il controllo non rilevi errori. In caso contrario verrà respinta la richiesta.

Componenti mancanti: In alcuni casi, la domanda potrebbe essere sospesa perché nel nucleo familiare non sono stati rilevati componenti che danno diritto al beneficio. Ad esempio, almeno una persona disabile, minorenne oppure over 60, deve far parte del nucleo familiare per ottenere l’ADI.

Se quindi si è ricevuta una notifica di sospensione, il consiglio è quello di controllare l’area personale MyINPS per ulteriori dettagli e seguire le istruzioni fornite. 

Come muoversi in caso di sospensione dell’assegno di inclusione

Verificare la notifica: Controllare con attenzione la notifica ricevuta dall’INPS e cercare di capire il motivo specifico della sospensione. Potrebbe essere un errore o una discrepanza nei dati.

Contattare l’INPS: Se la spiegazione ricevuta non è chiara, meglio contattare l’INPS tramite il loro servizio clienti oppure fare visita ad un ufficio locale.

Aggiornare i documenti: Se la sospensione è dovuta a documenti mancanti o scaduti, assicurarsi di fornire tutti i documenti richiesti. Potrebbe essere necessario aggiornare l’ISEE o fornire altre informazioni.

Ricorso: Se la sospensione è ingiustificata, si può presentare un ricorso all’INPS seguendo le istruzioni fornite nella notifica per avviare il processo di ricorso.

Monitorare l’area personale: Continuare a monitorare l’area personale sul sito dell’INPS per eventuali aggiornamenti o istruzioni.

Ogni situazione è unica, quindi è fondamentale seguire le specifiche indicazioni fornite dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale – INPS.