• Mer. Giu 26th, 2024

ZUCCA: NON SOLO AD HALLOWEEN

Ott 28, 2022

La zucca di halloween, quella arancione per intenderci, fa parte della famiglia delle Cucurbitacee. Ortaggio autunnale, si raccoglie da fine agosto a fine novembre.

Se gli etruschi e gli antichi romani ne apprezzavano la polpa, secoli dopo venne utilizzata solo per consumarne i semi (detti anche bruscolini) dopo la tostatura e la salatura, che ancora oggi si mangiano e che tra l’altro vantano tantissime qualità benefiche per l’organismo.

Le sue origini sono incerte ma alcune testimonianze dimostrano come la storia della zucca comincia più di 8000 anni orsono. Quella attualmente più utilizzata (la classica a forma tonda e di colore arancione) è originaria delle Americhe, in particolare Messico e Stati Uniti meridionali.

La zucca è conosciuta anche perché è il simbolo della festa di Halloween. L’origine risale da una leggenda popolare irlandese chiamata “Jack O’Lantern”. La zucca, che inizialmente era una rapa, veniva svuotata dalla polpa e dai semi, scolpita per creare grandi occhi e bocca sogghignante e poi all’interno veniva posta una lanterna o una candela.

Ma, soprattutto, la zucca è un ottimo alleato in cucina! Un ortaggio che merita considerazione sia per la bontà, sia per i benefici che apporta alla salute.
Innanzitutto partiamo nel dire che questo è un ortaggio adatto anche in caso di dieta dimagrante, essendo povero di calorie. 100 g di zucca apportano: 18 kcal, Proteine 1,1 g, Grassi 0,1 g, Carboidrati 3,5 g, Zuccheri 2,5 g.

La zucca è inoltre una fonte preziosa di:

  • antiossidanti, che abbassano il rischio di malattie croniche e vascolari;
  • vitamine tra cui le vitamine A, C, E, e folati, che potenziano il sistema immunitario.

Svolge inoltre un ruolo benefico per occhi, vista e pelle.

Quindi, a tutta zucca e non solo ad Halloween!